Cagliari

La città, capoluogo della Sardegna, è ricca di storia millenaria e tradizioni popolari ancora profondamente radicate, oltretutto circondata da un 

sistema naturalistico di rara bellezza.

Visitando i quattro quartieri storici di Cagliari durante la vostra vacanza scoprirete la parte più antica della città dominata da civiltà importanti 

come quella  fenicia e punica e successivamente romana e bizantina, di cui ancora si conservano i numerosi resti. 

Percorrendo le caratteristiche strette viuzze, intervallate da piazzette e scalinate, incontrerete castelli, torri, chiese e monumenti d’eccellenza.  

Scoprirete delle strategiche soste sulle varie terrazze con una incantevole vista sul mare.  

Un itinerario che fonde in sé archeologia, arte e storia antica, ma anche cultura e tradizione attraverso i  tipici ristoranti dove degustare

 i prodotti  eno-gastronomici della cucina sarda e le vie dedicate allo shopping. 


La spiaggia della città è quella del Poetto e si trova a pochi chilometri dal centro storico.  

Una visita è obbligatoria: un lungo arenile di otto chilometri di sabbia bianchissima e un mare trasparente con fondale poco profondo 

dai colori incredibili. 

A nord è delimitata dall’oasi naturalistica protetta del Parco di Molentargius, lago salato abitato da colonie di fenicotteri rosa.  

Sono presenti vari stabilimenti balneari ma la sua caratteristica è la presenza di tanti piccoli bar e ristoranti sulla spiaggia 

che sono aperti tutto l’anno e che consentono sempre una piacevole sosta vista mare.  

Da qui, è possibile fare escursioni e ammirare il panorama  del golfo e di tutta la città, in cima al promontorio della Sella del Diavolo,  

il colle più famoso della città, che prende il suo nome da una curiosa leggenda.

Si narra infatti che in tempi lontani gli Angeli ricevettero un dono da Dio, quello di abitare in una terra dove gli uomini si amavano e vivevano felici. 

Gli angeli scelsero la Sardegna come luogo per stabilirsi, proprio nel Golfo degli Angeli, dove si affaccia la città di Cagliari,

 un tratto di mare azzurro e cristallino dai caratteri paradisiaci.

Lucifero, geloso di quegli Angeli felici, scatenò  una lotta e fu vinto dall’arcangelo Gabriele che lo fece disarcionare dal suo cavallo.

Preso da un’impeto d’ira, prese la sella e la lanciò sulla terra, nel Golfo, definendo la sagoma del promontorio.


Vai a Top Destinations


top
Questo sito utilizza cookie per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso ai cookie clicca su \Maggiori Informazioni\. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. MAGGIORI INFORMAZIONI